Curriculum
Home
gravidanza
nascita
allattamento
Malattie
crescita
sicurezza in casa e fuori
Novità del sito
f.a.q.
contatti
links utili
autori del sito

Screening visivo
con autorefrattometro pediatrico


 

Statisticamente quasi un bambino su cinque di 4 anni presenta un disturbo della vista non riconosciuto. Alla domanda se tuo figlio ci vede bene, può dare risposta solo l'esame preventivo della vista. Questo perché al contrario di quanto accade con altre malattie, in caso di disturbi della vista non ci sono sintomi esteriori riconoscibili ad occhio nudo. I bambini che hanno un disturbo visivo non se ne accorgono perché sono abituati a vedere il mondo con i propri occhi e non hanno possibilità di confrontare.

In linea di massima tutti i bambini che non seguono già una cura oculistica dovrebbero sottoporsi periodicamente ad un esame preventivo della vista perche serve a riconoscere precocemente i disturbi della vista. I disturbi della vista non riconosciuti e non trattati nei primi anni di vita, possono portare a deficit visivi permanenti. Un deficit visivo come l'ambliopia, non può essere corretto né con occhiali né con altri ausili visivi.

Il primo esame della vista dovrebbe avvenire il più presto possibile, quindi entro il primo anno di età per essere ripetuto periodicamente , perché con la crescita gli occhi cambiano e potrebbero presentarsi di nuovo disturbi della vista. Quindi anche per i lattanti è possibile accertare se gli occhi si sviluppano in modo adeguato all'età.

 

Quanto prima si riconosce e si cura un disturbo della vista, tanto maggiori saranno i risultati della cura. I normali esami della vista e/o dell'acutezza visiva possono essere eseguiti solamente quando il bambino parla ed è dotato di un certo grado di collaborazione. Inoltre non sono adatti a individuare in modo affidabile gli errori di rifrazione.

Due occhi sani sono di primaria importanza per il benessere del vostro bambino, perché un'ipovisione risultante da un disturbo della vista pregiudica la capacità di apprendimento , il rendimento scolastico, aumenta il pericolo di incidenti nella circolazione e in età adulta può limitare la gamma di professioni che si possono esercitare.

Con la moderna tecnologia di misura di PlusoptiX la misurazione della rifrazione dura solo pochi secondi ed è adatta al paziente non collaborante.

Il dispositivo Plusoptix misura la rifrazione e fornisce i risultati di screening affidabili e oggettivi. Consente di effettuare le misurazioni a distanza di un metro dal bimbo (una metodica non a contatto) ed effettua una misurazione binoculare di entrambi gli occhi contemporaneamente (in modo da consentire l'individuazione di una eventuale ambliopia = “occhio pigro”). Il risultato non è influenzato dalla interpretazione di chi effettua lo screening né da scarsa cooperazione del bambino.  Una serie di luci e suoni attirano l'attenzione del bimbo e in pochi istanti si riesce a determinare il difetto refrattivo.

Il referto stampabile sintetizza, in un formato facilmente consultabile, tutte le informazioni ed è di fondamentale ausilio all'oculista per il corretto trattamento di difetti refrattivi e di sviluppo dell'apparato visivo

 

Presso lo studio medico è possibile eseguire lo screening visivo, è un esame semplice  

per saperne di più guarda il video e scarica la brochure informativa

 

 
RICHIEDI UN APPUNTAMENTO PER LO SCREENING VISIVO

Consulenza Specialistica Plagiocefalia

 

 

 

< precedente

Torna su

Ricerca nel sito

 

Scarica la Brochure informativa